Browsing "Stampa"

Un comune unico per il Mendrisiotto

Un comune unico per il Mendrisiotto. Questa è la proposta che esce dal nuovo progetto aggregativo promosso dal Consiglio di stato e che prevede per il CantonTicino un massimo di 23 fino a un minimo di 13 enti locali. Lo studio è attualmente in consultazione in tutti i municipi del nostro distretto ed ha un orizzonte realizzativo del 2020, che a livello politico significa domani. Un progetto coraggioso che va sostenuto con forza perché riesce a scardinare logiche aggregative che avevano un retrogusto medievale. È vero che si sarebbe potuto dire il fine (aggregativo) giustifica i mezzi (medievali),  ma spesso sono stati promossi interessi particolari senza riuscire a perseguire fino in fondo quelli che secondo noi sono gli obbiettivi principali di un processo aggregativo, ossia migliorare i servizi ai cittadini e promuovere una migliore gestione territoriale che tuteli il bene comune e non gli interessi di pochi.

continua a leggere…

Mag 17, 2013 - Stampa    No Comments

COMPLIMENTI AL NUOVO MUNICIPIO

“Decidere per un secondo tubo vuol dire abdicare a una politica dei trasporti efficiente ed efficace. Se dovesse accadere, ne pagheremo tutti quanti le conseguenze”:  è quanto scrive a proposito del raddoppio del Gottardo un giornale sicuramente non di sinistra: la “Neue Zürcher Zeitung NZZ” il  28.6.2012.

continua a leggere…

Dic 10, 2012 - Stampa    No Comments

Vacallo fermo al ponte del Picio

Mi ha fatto un po’ triste la notizia in bella vista sul vostro giornale con il titolo VACALLO, LA FUSIONE PUÒ ASPETTARE. Intanto, per quanto possa essere autorevole, questa è la presa di posizione di noi del Municipio, non dell’intero paese. Come la pensi il paese, o come la pensi la popolazione del Mendrisiotto, al di fuori dei municipi e degli addetti ai lavori tutti intenti a curare il loro piccolo orto e menarne vanto, sinceramente non lo so, bisognerebbe verificare. Mi ha reso triste la notizia non perché non la conoscessi, anzi… ero addirittura presente nella seduta quando è prevalsa codesta linea; dicevo che mi ha reso triste perché, vedendola rimbalzata su un giornale, è stata per me un’ulteriore occasione di amare riflessioni.
continua a leggere…

Pagine:123456»